SKOK

chardonnay

minerale e frutta esotica, mix intrigante

Chardonnay Skok DOC Collio

Chardonnay è la dimostrazione di come il terreno influisce sul vino: il frutto tropicale tipico della varietà si sposa con la mineralità che viene dalla Ponca. Camminando nei vigneti Skok, si può toccare il terreno e il profumo di polvere che viene dalla terra è lo stesso che si ritrova nel profumo del vino.

Le viti

Le piante di Chardonnay si trovano su Ponca, la marna arenaria caratteristica del Collio. La densità di impianto è tra le 4.500 e le 5.500 piante per ettaro. La resa media è tra i 55 e i 75 quintali ettaro. In pratica ci sono tra due e mezzo ed i tre kilogrammi per pianta.

La vendemmia

La vendemmia è effettuata a mano con rigorosa selezione dei grappoli: nella cantina Skok entra solo uva perfettamente sana. Prima dell'invaiatura viene effettuata la vendemmia verde, si tagliano i grappoli molto prima della maturazione, per avere solo il giusto numero di grappoli per pianta.

La trasformazione

L'uva viene diraspata e fatta macerare a freddo intorno ai 12°C per una dozzina d'ore. Pressatura soffice a circa un'atmosfera, praticamente è tutto 'fiore'. Decantazione statica del mosto per eliminare ogni impurità. Fermentazione con lieviti inoculati per la sperimentazione del rapporto tra mosto e lievito. A fine fermentazione lasciamo il vino su tutti i lieviti per sei mesi. Il batongage è effettuato nel primo periodo, poi lasciamo tranquillo il vino.

L'imbottigliamento

Prima dell'imbottigliamento viene fatta la decantazione a freddo per separare il vino dai lieviti esausti. Il vino viene imbottigliato seguendo l'antica tradizione della giusta fase lunare. Imbottigliamo in primavera con la luna di Pasqua, poco prima o poco dopo la luna piena. Il vino in bottiglia resta in cantina a riposare per almeno un mese.

Il vino

Lo Chardonnay è un vitigno internazionale forse il più internazionale. In particolari zona prende l'impronta del terreno: da noi sposa in frutto tropicale alla mineralità del terreno. Per cui sentirete la Ponca, una marna arenaria stratificata, che fornisce un tono minerale inaspettato. Se venite nelle nostre vigne, toccate la terra e vi annusate le dita, riconoscerete il profumo minerale dello Chardonnay. Soprattutto Ponca e frutto si combinano così bene che non vi stancheranno mai.

Vigna Skok
Vino & Cibo

Chardonnay e i piatti

Accostamenti

Accostare lo Chardonnay Skok è semplice: il frutto tropicale e la mineralità si accostano ed esaltano il piatto. Si accompagna molto bene con i primi piatti e con il pesce.

Con i piatti…

Flan di Sclopit, branzino in forno con patate, tortino di ricotta con erbe di campo, pastasciutta con le vongole.

Degustazione

Chardonnay Skok ha un bel manto paglierino, con un olfatto elegante. Erbe aromatiche e frutta spesso tropicale. Scorza di limone in qualche caso zenzero. In bocca ampio, vellutato, profondo con una chiusura in freschezza. Temperatura di servizio intorno ai 12°C

le giude recenti

riconoscimenti allo Chardonnay Skok

  • Vini d'Italia 2020 Gambero Rosso

    Gambero Rosso

    Skok Chardonnay 2018  Due bicchieri

    Bicchiere  Bicchiere

    massimo 3 bicchieri

  • Guida Vitae 2020 Ass. Sommelier

    Vitae

    Skok Chardonnay 2018  Tre tralci

    Tralcio  Tralcio  Tralcio 

    massimo 4 tralci